Le 5 Regole Fondamentali Per Fare Lo Scrittore

I passaggi di giornale online Il meglio di meglio

Nelle sfere di ambiente pedagogiche in cui caratteristiche certe – la sfera di lavoro educativo hanno relazioni morali, sono assegnati al lavoro pubblico diverso di insegnanti e scolari, la sfera di contatti della scuola, il tempo libero generale, la sfera di contatti pedagogici di insegnanti, eccetera. Il soggetto delle relazioni morali nell'ambiente pedagogico è l'insegnante. Essendo il collegamento principale in insegnamento e processo educativo, effettua l'interazione più larga con scolari, i loro genitori, colleghi, eccetera.

L'attività morale dell'insegnante, così come qualsiasi attività spirituale, possiede l'indipendenza relativa, è strettamente collegata ad altri generi di attività e può esser realizzata in varie forme soggette: istruzione morale, organizzazione di esperienza morale, autoistruzione morale.

Le contraddizioni tra l'insegnante e i genitori di scolari si alzano per varie ragioni. Tra loro dissociazione di interessi; un gran numero di doveri che sono mostrati dai partiti all'un l'altro; distinzione di tipi degli atteggiamenti verso il bambino; vario livello di qualifica pedagogica. Proverò a concretare questi aspetti sotto.

Ancora una circostanza importante che deve esser presa in considerazione studiando le relazioni morali di scuola e una famiglia: la scuola o si sviluppa le qualità morali del bambino inseriscono una famiglia o è costretto a reistruirlo. In entrambi casi l'insegnante deve sapere una situazione di morale di famiglia e genitori – sapere requisiti morali e pedagogici dell'insegnante.

Prevenzione di un insulto di sentimenti dei genitori valutazione irragionevole di capacità, progresso e comportamento di bambini. Dopo che tutta la qualsiasi negligenza e il pregiudizio su bambini sono tollerati e trasferiti da loro in giudizi ai genitori che sensitivamente reagiscono a esso. L'insegnante si sente obbligato a dare a scolari solo la caratteristica oggettiva. Quando l'insegnante di classe è informato su fondazioni di famiglia e è capace di capire sentimenti dei genitori, parla sul bambino legittimamente e con abilità, arrivando in genitori di alleati in formazione e istruzione.

Nel corso d'istruzione morale di studenti scolastici l'insegnante effettua la loro conoscenza con i problemi principali di morali, i criteri di una valutazione morale, apre possibilità di una libertà di scelta di un atto morale e una misura di responsabilità della personalità per il comportamento, eccetera.

Il passo pedagogico è una forma di realizzazione di morali pedagogiche in attività dell'insegnante in cui il pensiero e l'azione coincidono. Il passo è il comportamento morale compreso previsione di tutte le conseguenze oggettive di un atto e la sua percezione soggettiva; in una ricerca di passo di strada più facile e meno dolorosa per lo scopo è mostrato. Passo pedagogico questo sempre creatività e ricerca.

Dunque, uno di doveri professionali importanti dell'insegnante è l'organizzazione di una tale cooperazione con genitori di scolari che ha completato le sue azioni pedagogiche, facendo la sfera specifica d'influenza dei genitori. "l'insegnante – i genitori di scolari" l'insegnante sono coinvolti in sistema delle relazioni da necessità oggettiva e condizioni di esecuzione di processo pedagogico. Questo sistema delle relazioni è capace per funzionare e senza contatto diretto dei suoi commercianti privati perché sono collegati dallo scolaro come oggetto d'influenza reciproca. Le relazioni "l'insegnante – i genitori di scolari" sono un fattore pedagogico importante che fa l'impatto grande su vita morale di scolari.

La caratteristica delle relazioni morali che hanno il carattere prezioso e regolatore e diretto e preventivato, che è in loro tutto è basato sulla valutazione morale che effettua funzioni di regolazione e controllo.